Auratica | Il rito collettivo del respiro

Auratica Il rito collettivo del respiro   Il 4 marzo Spazio Volta ha inaugurato Auratica, installazione scultorea di carattere pittorico e sonoro, nata dalla prima collaborazione tra la coppia di artistə Giuditta Vettese e Oliviero Fiorenzi, curata da Edoardo De Cobelli con il contributo testuale di Giada Olivotto.     Dalle vetrine di Spazio Volta…

Continua a leggere

Rendersi icona partendo dai delfini

Rendersi icona partendo dai delfini Alberto Orilia mette in mostra tutto se stesso nella sua prima esposizione personale da Parentesitonde, l’Artist Run Space palermitano invaso da orche e delfini.   W-97 è il nome della prima mostra personale di Alberto Orilia, curata da Doriana Bruccoleri all’interno dell’artist run space Parentesitonde di Palermo (che ha già…

Continua a leggere

Le ragioni del vuoto

Le ragioni del vuoto Intervista a Giuseppe Palmisano… ops @iononsonopipo    Se non esistesse la relazione tra le persone, potremmo definirci realmente vivi? L’intervista a Giuseppe Palmisano, alias @iononsonopipo, comincia con una domanda che lui rivolge a noi. Sintesi del suo pensiero, a tratti naïve, ma solo per chi non riesce ad attendere e vuole…

Continua a leggere

Von Holden Studio: studio visit ad Elisabetta Marino

Von Holden Studio: studio visit ad Elisabetta Marino   Entriamo nello studio palermitano di Elisabetta Marino fra storia, reperti e corredi funebri l’artista ci mostra la sua archeologia contemporanea nata da un interesse ossessivo verso la storia antica; un’archeologia fatta di colori e forme variegate.   Ricordo che quando da piccolo mi veniva domandato che…

Continua a leggere

L’energia delle connessioni invisibili

L’energia delle connessioni invisibili Intervista ad Alessandra La Marca   A pochi passi dal Naviglio Pavese a Milano, l’art space Finestreria accoglie – in modalità open studio – le opere pittoriche della giovane artista Alessandra La Marca. Un’immersione nel sottosuolo alla scoperta delle connessioni e dei legami invisibili tra gli organismi: metafora della coesistenza e…

Continua a leggere

Proserpere. Indicativo presente

Proserpere. Presente indicativo L’intreccio si fa forte delle proprie fessure   Durante Art City, tra la sede dell’Associazione culturale Artierranti e la Biblioteca Amilcar Cabral, a Bologna si è svolta la mostra personale di Noemi Mirata (Mineo, 1995) e il workshop ad essa connesso. Il mito di Proserpina e i concetti di ferita e confine…

Continua a leggere

Memoria, natura e artificio

Memoria, natura e artificio Studio visit ad Andrea Polichetti   Nello studio romano di Andrea Polichetti si apre un nuovo dialogo tra mondo industriale e natura primitiva. La memoria della materia ci accompagna nel viaggio attraverso un dialogo tra istinto e artificio, sperimentando il disegno automatico e le antiche tradizioni artigianali.     “Avere le…

Continua a leggere

Il rifugio dei corpi

Il rifugio dei corpi Un progetto espositivo a cura di Giorgia Massari e Sara Parolini   In occasione dell’inaugurazione di Arca Milano, spazio polifunzionale, sede del Gruppo CAP, viene presentata una selezione di opere də artistə Edoardo Manzoni, Federica Balconi, Lucrezia Costa, Mauro Serra, Silvia Ontario e Stefano Ferrari, in una mostra collettiva, Il rifugio…

Continua a leggere

Creare cancellando, comporre decostruendo | Pietro Puccio

Creare cancellando, comporre decostruendo intervista/studio visit a Pietro Puccio   Entriamo nello studio milanese di Pietro Puccio per conoscere la sua ricerca: sperimentazione sul mezzo, sul linguaggio e sul messaggio che si concretizza mediante una continua antitesi. Creazione e distruzione, così come segno e cancellazione convivono in equilibrio precario e al contempo stabile.    …

Continua a leggere

Nuove forme di co-esistenza: la Fabula di Ivan Terranova

Nuove forme di co-esistenza: la Fabula di Ivan Terranova «Vi è mai capitato di esplorare un bosco di notte? La sensazione è quella di spaesamento. Ti senti sempre osservato da qualcuno». Fabula, il nuovo progetto espositivo di Ivan Terranova, ci invita a rileggere l’idea comune di bosco attraverso la scomparsa del Canis Lupus Cristaldi.  …

Continua a leggere