Photo review

ADI HAXHIAJ DA SUPERSTUDIOLO:

LA PIETRA NERA

di Laura Cantale

 

Sabato 19 e Domenica 20 Settembre, presso Superstudiolo Art Gallery (leggi l’articolo su Superstudiolo), spazio di cultura e arte contemporanea aperto a Bergamo quest’anno da Alberto Ceresoli e Carmela Cosco, ha esposto Adi Haxhjai, artista di Tirana che vive e lavora a Milano. La pietra nera è il racconto intimo di una dimensione spaziale site specific che richiede ben più di un attimo per l’osservazione. La Pietra Nera è un oggetto venerato nella religione islamica. Secondo la tradizione Abramo, che la ricevette da Dio per non essere condotto in tentazione, fece costruire un santuario di forma quadrata per conservarla; la pietra oggi si trova nel cortile della Grande Moschea della Mecca e tutti i pellegrini possono visitarla e venerarla, seguendo un preciso rituale di purificazione. Ogni fedele deve compiere questo viaggio almeno una volta nella vita.

Si tratta quindi di contemplazione; lo spazio di Superstudiolo è il contenitore di un oggetto che esplode il suo significato e ne fa dono ai fruitori, passanti casuali e addetti ai lavori, attraverso un livello di componenti vari e tutti in linea con il concept. Un lavoro materico a più dimensioni plastiche e sensoriali, che convive con la città intorno che diventa essa stessa parte integrante e materica dell’opera, generando un dialogo, uno statement comprensibile e che attira in maniera magnetica all’interno di un luogo profondo e intimo.