Jemima Sieff:

rugs and peace for SARP

di Bianca Basile

 

Jemima Sieff è un’artista tessile e designer nata e cresciuta a Londra ma formatasi a Parigi presso la Parson School of Design. La scelta di un indirizzo interdisciplinare l’ha fatta approdare al mondo dei tappeti. La sua ricerca mira a “intrecciare” forme e colori con sensazioni giocose e pacificanti in chi fruisce i suoi lavori. L’artista è stata selezionata per la nuova edizione 2021 del programma di residenze internazionale per artisti visivi SARP – Sicily Artist Residence Program.

Conosciamo più da vicino la prima degli artisti a lavoro in questi giorni a Linguaglossa (Ct) presso Palazzo Previtera.

 

IT/ENG

 

Chi è Jemima Sieff? Puoi raccontarci del tuo percorso formativo e della tua ricerca artistica?

Sono un’artista tessile e designer nata e cresciuta a Londra. Ho studiato a Parigi alla Parsons School of Design, The New School, dove ho completato il mio corso di laurea (BFA). Il mio programma di studi prevedeva materie come Arte, Media e Tecnologia. Questa formazione multidisciplinare mi ha fornito gli strumenti necessari per dare vita a Jemima Jasmine Rugs.

Il mio progetto di tesi Il telaio della luce ha esplorato il modo in cui modelli e sequenze di forme e colori possano trasmettere emozioni positive a chi osserva i miei tappeti. L’installazione ha giocato con il perimetro e i confini di un tradizionale tappeto da meditazione attraverso l’unicità del suo metodo espositivo. Ho voluto creare uno spazio che offra pace e tranquillità allo spettatore che è incoraggiato a riflettere, a respirare e a trovare momenti di pace nella propria vita quotidiana.

Who is Jemima Sieff? Can you tell us about your education and your artistic research?

I am a textile artist and designer born and raised London, and educated in Paris at Parsons Parsons, The New School where I completed my BFA. My program of study was Art, Media, and Technology. This multidisciplinary education provides me with the tool necessary to bring Jemima Jasmine Rugs into existence.

My thesis project Loom of Light explored how patterns and sequences in colour and shape can emit positive emotions. The installation played with the boundaries of a traditional meditation rug through its unique display, and created a space offering peace and tranquility to the viewer, who is encouraged to reflect, breathe, and find moments of peace in their daily lives.

 

L’influenza dell’India e dei palazzi di Jaipur è spesso presente nei tuoi lavori. Quali sono le tue fonti di ispirazione? Cosa vuoi esprimere con i tuoi tappeti?

L’ispirazione artistica mi coglie ovunque vada: dall’architettura vera e propria dei già nominati palazzi di Jaipur alle forme architettoniche che si trovano in natura.

Mi ispiro anche alle opere di Mark Rothko, Hilma af Klint e James Turrell. Attraverso i miei tappeti, il mio obiettivo è creare qualcosa di bello e giocoso per gli occhi e per la mente. Alcuni rimangono ipnotizzati nei dettagli e nelle forme geometriche e, spero, che possano trarne un senso di positività.

Your design is often influenced by India and the palaces of Jaipur. What are your inspirations? What you would like to express with your rugs?

I find artistic inspiration in all walks of life from the architecture of the aforementioned palaces of Jaipur to the architectural forms found in nature.

I am also inspired by the works of Mark Rothko, Hilma af Klint and James Turrell. Through my rugs, my aim is to create something beautiful and playful for the eyes and the mind. One becomes mesmerised in the details and geometric forms, and hopefully extracts a sense of positivity.

 

Ti trovi alla terza edizione di SARP. Che ruolo hanno avuto i tessuti siciliani nella tua sperimentazione?

Durante il mio periodo di residenza presso SARP, ho scoperto bellissimi tessuti antichi risalenti a un periodo che va dal 1700 al 1800. In particolare, il Punto Rinascimento con la sua eleganza e le delicate strutture a reticolo, e il Punto ad Ago con le sue forme geometriche hanno stimolato molto il mio lavoro.

Non solo i tessuti siciliani hanno ispirato i miei tappeti, ma anche i panorami offerti dall’isola. A partire dall’incantevole architettura della Cattedrale di Siracusa fino alla rinomata e complessa lavorazione della ceramica, che ho qui scoperto. La Sicilia si è rivelata una generosa fonte di ispirazione per i miei tappeti. Insieme alla sua cultura tradizionale, anche la natura ha nutrito le mie creazioni, dal colore del Mar Mediterraneo alla lava dell’Etna.

You are at the third SARP edition. What role did Sicilian textiles play in your choice of experimentation?

During my time at SARP, I was exposed to many beautiful textiles ranging from the 1700s to the 1800s. In particular, the Punto Rinascimento with its elegance and delicate lattice structures, and the Punto ad Ago with its geometric forms inspired my own work greatly.

Not only did the Sicilian textiles drive the inspiration for my rugs, but so did the surroundings of the island. Starting with the enchanting architecture of the Cathedral of Syracuse to the renowned intricate ceramic work found here, Sicily proved to be a bountiful source of inspiration. Along with its traditional culture, the nature also fed my creations from the color of the Mediterranean Sea to the lava of Mount Etna.

 

Potresti darci qualche anticipazione sul lavoro che stai conducendo in residenza? Come svilupperai questo progetto?

In questo momento sto lavorando su una collezione di tappeti funky e colorati ispirati dalla bellezza della Sicilia. Infine, questi tappeti verranno promossi e presentati per una vendita in edizione limitata sul mio sito Web: www.jemimajasmine.com.

Grazie, seguitemi su Instagram @jemima_jasmine_rugs per rimanere aggiornati su queste e le mie altre creazioni.

Can you give us some anticipation about your work in residence? How will you further develop this project?

Right now I am working on a collection of funky, colorful rugs inspired by the beauty of Sicily. These rugs will eventually be launched and featured for a limited sale on my website: www.jemimajasmine.com.

You can also track my progress and check other creations from my Instagram @jemima_jasmine_rugs.