I Vespri.
Civic forum in five acts
a cura di Marco Scotini

di Valentina Lucia Barbagallo

I Vespri. Civic forum in five acts è il progetto curato
da Marco Scotini per La Galleria La Veronica di
Corrado Gugliotta che si è svolto a Modica lo scorso agosto.
Ventiquattro ore all’insegna dell’arte contemporanea
e del dibattito trasversale su tematiche sociali che ha
coinvolto attori diversi: gente del posto e non, artisti
e operatori culturali nazionali e internazionali.
Da tramonto a tramonto, ventiquattro ore non-stop di
tradizione e contemporaneità hanno declinato una ritualità
collettiva tipica dell’area mediterranea.
“I Vespri” di Marco Scotini sono stati metafora di inizio
e di fine, giocando proprio sulla bivalente natura del
“tramonto” inteso come principio della sera e ultima ora
del giorno, in una perdita del tempo che ha portato alla
creazione di un tempo unico in cinque atti. Cinque atti,
costituiti da varie azioni performative tutte concluse in sé,
appunto, hanno “reinterpretato” il mito del Vespro e
l’opera di Verdi usando l’architettura barocca della città
di Modica come scenografia.

…………………………………………………………………….(a)

(b)

……………………………………………………………………………..(c)

(d)

(e)

(f)

(g)

……………………………………………………………………………..(h)

(i)

 

 

(a) Céline Condorelli, Siamo venuti per dire di No.
(b) Danilo Correale, Vendetta, Vendetta, dj set musicale, Società operaia, 2012, courtesy Galleria LaVeronica
(c) Marianna Christofides, Cinema Aurora, Palazzo Tommasi Rosso Tedeschi, 2012, courtesy Galleria LaVeronica.
(d) Céline Condorelli, Siamo venuti per dire di No.
(e) Elisa Turla’ e Gianluca Abate, Arrigo! Ah! Parli a un core….
(f) Igor Grubic, Missing Architecture, 2012, courtesy Galleria LaVeronica.
(g) Amir Yatziv, Remission, Video Mapping, Quadrato alla Palma, 2012, courtesy Galleria LaVeronica.
(h) Adelita Husni-Bey, Se Fosse Un Parco, Parco S. Giuanni u Timpuni, 2012, courtesy Galleria LaVeronica.
(i) Adelita Husni-Bey, Se Fosse Un Parco, Parco S. Giuanni u Timpuni, 2012, courtesy Galleria LaVeronica.