Yellowing of the Lunar Consciousness
a cura di Andrea Bruciati

24 maggio – 29 settembre 2013

inaugurazione a Mestre giovedì 23 maggio 2013
Mestre, via Torino 105/q
inaugurazione a Venezia venerdì 31 maggio 2013
Venezia, Palazzo Bonvicini, Santa Croce 2164

Dal 24 maggio al 29 settembre 2013, in concomitanza con la 55. Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, la Galleria Massimodeluca presenta il suo primo progetto espositivo con autori internazionali, dal titolo Yellowing of the Lunar Consciousness.
L’esposizione, a cura di Andrea Bruciati, si strutturerà su due sedi: alla Galleria di Mestre (via Torino 105/q) si affiancherà per l’occasione Palazzo Bonvicini a Venezia (Santa Croce 2164). Doppia sarà anche l’inaugurazione: giovedì 23 maggio alla Galleria Massimodeluca, venerdì 31 maggio a Palazzo Bonvicini.
La mostra, dopo la fotografia (Enten-Eller, Teresa Cos) e la performance (The Crisis and a Crisis in the Life of an Actress, Nicola Ruben Montini) riporta al centro del progetto espositivo della Massimodeluca la pittura: gli artisti invitati saranno messi in un rapporto dialettico sulla base della loro visione e resa del più tradizionale dei supporti, la tela, o ciò che ne fa le veci.
Tra gli artisti selezionati, tutti nati negli anni ’80, vi sono: Paola AngeliniMarco BastaJuliette BonneviotMihuț Boșcu Kafchin, Tomasz KowalskiMelissa GordonDario PecoraroGianni PolitiFlorian & Michael QuistrebertMatthieu RonsseJames RyanGiovanni Sartori BraidoVito Stassi e Joris Van De Moortel. Quello della Galleria Massimodeluca è un progetto di scambio e stretta collaborazione che vede, accanto ad autori alla loro prima esperienza di rilievo, l’intervento di pittori attivi già da anni nei circuiti espositivi internazionali.
Nel progetto curatoriale di Bruciati, il quadro viene concepito come spazio dialettico tra ideale artistico e sua resa nel concreto fare pittorico, una trasformazione dal sapore alchemico e artigianale vissuta dagli artisti selezionati come metodo di indagine continua sulla pratica pittorica stessa, e quindi sulla loro personale mitologia.
«Venezia nel periodo della Biennale diventa il centro del mondo dell’arte contemporanea, e la Galleria Massimodeluca ha voluto proporre per quel periodo una mostra che avesse un respiro internazionale – spiega la direttrice dello spazio espositivo, Marina Bastianello – ma sempre nel segno della ricerca e della promozione di artisti under 30».
La mostra Yellowing of the Lunar Consciousness è realizzata in collaborazione con le gallerie: CO2 (Roma), Galerie Crèvecoeur (Parigi), Monica De Cardenas (Milano – Zuoz), Galerie Michael Janssen (Berlino), Juliette Jongma (Amsterdam), Almine Rech Gallery (Parigi – Brussels), Galeria Sabot (Cluj-Napoca), Tim Van Laere (Anversa).

Media partner: Celeste network