Nuovi sguardi sulla città

Palermo Panorama, la mostra all’Haus der Kunst di Palermo

di Roberta Randisi

 

L’Haus der Kunst si apre ancora una volta alla collaborazione con artisti internazionali e ospita nella sede di Palermo, presso i Cantieri Culturali della Zisa, luogo divenuto in anni recenti fucina di eventi dedicati all’arte, la mostra Palermo Panorama.

Palermo Panorama è l’esito della residenza d’artista realizzata a Palermo nel settembre 2020 durante la quale tre artisti internazionali Valerie Krause (1976 Herdecke, Germania), Carmelo Nicotra (1983 Favara, Italia) e Timothèe Schelstraete (1985 Parigi, Francia), sono stati chiamati a porre lo sguardo sulla città. La mostra, organizzata in collaborazione con il Verein Düsseldorf-Palermo e.V., realizzata in partnership con il Goethe Institut Palermo e L’Institut Francais Palermo con il sostegno del Fondo Eliseo, curata da Serena Fanara e Alessandro Pinto, è una riflessione sul paesaggio, un punto di vista che ha trovato nei dettagli del tessuto urbano, così pervaso da elementi contrastanti, la chiave di lettura per accedere a un luogo tanto complesso quanto ospitale.

Il topic della residenza si sviluppa a partire dagli studi sul paesaggio effettuati dall’architetto e pittore Karl Friederich Schinkel, tra i maggiori rappresentanti del Neoclassicismo tedesco, il quale, durante un soggiorno in Sicilia, lavorò ai bozzetti per uno scenografico disegno di viaggio e realizzò, nel 1808, un diorama del panorama cittadino osservato dalla terrazza dei frati Cappuccini.

Gli studi sul paesaggio di Schinkel insieme alla visione dall’alto della città connota l’opera di Carmelo Nicotra che,  ha cercato un punto di vista singolare tanto poetico quanto realistico. Carmelo Nicotra trova nell’elemento tegola/tetto il proprio espediente: realizza un’installazione ambientale assemblando su di un sostegno metallico un sistema di copertura discontinuo realizzato artigianalmente da una storica fornace cittadina, il suo lavoro invoglia lo spettatore ad affacciarsi e seguire una traiettoria che dal tetto si proietta verso un punto immaginario. 

Elementi che si legano alla natura fanno da contrappeso a elementi strutturali architettonici: l’artista tedesca Valerie Krause indaga sul significato dei dettagli improbabili di un centro storico cittadino stratificato, l’artista, reinterpreta le condutture dei fluidi  che percorrono a vista le facciate delle abitazioni come un percorso fatto di pieni e vuoti creando un tracciato che si snoda lungo la sala dell’Haus der Kunst, mentre Thimotèe Schelstraete racchiude la potenza del paesaggio in segmenti fotografati e impressi su tela tramite un procedimento analogico su cui interviene successivamente col segno pittorico.

Tutta la mostra può leggersi come una scomposizione del paesaggio: da un’analisi che muove dal macro al micro e giunge ad una sintesi figurativa minimalista tanto astratta nelle sue forme, tanto concreta nel suo concetto. Palermo Panorama restituisce una visione contemporanea di respiro internazionale del tessuto urbano, nulla di più distante dal ritrovare una visione omologata e stereotipata della città bensì un’analisi asettica di una serie di elementi silenziosi che la abitano e la raccontano secondo un punto di vista esterno ma non estraneo al luogo.

 

La mostra Palermo Panorama è visitabile dal 16 maggio al 26 giugno 2021, dal mercoledì al sabato, dalle 16 alle 19 e su appuntamento (duesseldorfpalermo@gmail.com) presso l’Haus Der Kunst, Cantieri Culturali della Zisa, via Paolo Gili, 4 Palermo. 

Ingresso gratuito

Apertura speciale durante il Sicilia Queer Film Festival dal 03 al 06 giugno 2021, orario di apertura prolungato.

Ph. Roberto Boccacino