What Water | Marcella Barone e Gianluca Lombardo

a cura di Valentina Lucia Barbagallo

16.06.2018 – 24.06.2018

opening 16.06.2018 h.18.00

091 Art Project, via Merlo 36-40 – Palermo

 

Si inaugura il prossimo 16 giugno alle ore 18.00 presso lo spazio 091 Art Project di Palermo, What Water, la bipersonale di Marcella Barone e Gianluca Lombardo a cura di Valentina Lucia Barbagallo. What Water – il cui titolo contiene due “w” di what (cosa) e water (acqua) che lo scrittore George Perec ci insegna essere delle “m” di mamma capovolte nel suo romanzo “W o ricordo di infanzia” – crea proprio un crescendo emotivo, segnico e semantico volto a creare un’armonia nel percorso di lettura delle opere e una disarmonia interiore data dalle riflessioni esistenziali e sociologiche, qui solo accennate, ma che i lavori e gli artisti pongono in maniera forte ma mai esplicita. “Altra densità” di Marcella Barone e “Venire al mondo” di Gianluca Lombardo sono due ricerche coeve e inconsapevolmente complementari. La Barone si sofferma sulla sostanza dell’acqua, sul suo significato, sulle sue proprietà e sul rapporto che vi è tra essa e gli esseri umani, interpretando l’acqua come sospensione, immersione, ricongiungimento con se stessi e con la “madre”, come densità, leggerezza, limite, confine, come interstizio e tramite tra vita e non vita, come pausa tra reale e ideale. Lombardo, sebbene il titolo della sua serie rimandi anche all’acqua, al liquido amniotico, si sofferma, invece, sul senso più profondo che l’espressione e l’azione “venire al mondo” sottendono. Non si tratta solo di nascere e, dunque, di essere ma anche di esistere e, dunque, di essere un “unico” in relazione ad altri unici e al mondo stesso.

La mostra fa parte della rassegna “Attraverso”, nata dall’idea di un gruppo di giovani operatori culturali attivi in Sicilia: Valentina Lucia Barbagallo, Cristina Costanzo, Danilo Lo Piccolo, Giuseppe Mendolia Calella, che si terrà in diverse sedi palermitane, da maggio a novembre 2018.

Il titolo della rassegna,Attraverso”, racchiude gli obiettivi di questa serie di eventi, eterogenei e multiformi ma accomunati da uno sguardo trasversale e obliquo sui fenomeni del contemporaneo.

Campo d’azione della rassegna è Palermo – interessata nel 2018 da iniziative di grande richiamo come Manifesta 12 e Palermo Capitale Italiana della Cultura – con particolare attenzione ai luoghi, spazi “off” che non fanno parte dei circuiti tradizionali degli eventi espositivi della città e ospiteranno arti figurative, performance, illustrazione, editoria indipendente, incontri, musica, workshop, comunicazione – radio.

Conoscere, Ri-appropriarsi e Prendersi cura: questi sono gli step del progetto che punta ad aprirsi alla comunità ricorrendo alle molteplici espressioni della cultura.

Il programma di “Attraverso” si articola in progetti, mostre, conferenze, dibattiti, workshop, presentazioni di libri e open call che vedranno coinvolti diversi artisti tra cui: Marcella Barone, Andrea Bianconi, Canecapovolto, Sergio Cardillo, Simone Caruso, Luca Crivello, Giorgio Distefano, Stefania Fabrizi, Zoltan Fazekas, Ellie Ivanova, Francesco Lauretta, Gianluca Lombardo, Loredana Lo Verde, Federico Lupo, Marilina Marchica, Chiara Polizzi, Francesco Surdi, Sara Vattano.

Tra le sedi della rassegna ci sono gallerie d’arte e spazi pubblici, tra cui 091 Art Project; LURU’- Maison d’Artiste; Kéramos, studio d’arte e restauro; Palazzo Palagonia; la Chiesa di Santa Maria del Piliere; l’Oratorio di San Mercurio; la Chiesa di San Mattia dei Crociferi.

particolare installazione palermo

dittico

La bipersonale fa parte della rassegna “Attraverso”

a cura di Valentina Lucia Barbagallo Cristina Costanzo, Danilo Lo Piccolo, Giuseppe Mendolia Calella ed è

inserita all’interno degli eventi di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018

PALERMO, MAGGIO – NOVEMBRE 2018