Gian Maria Tosatti a Palazzo Biscari per Manifesta12

di Giuseppe Mendolia Calella

Si è inaugurata domenica 15 Luglio, nei saloni di Palazzo Biscari a Catania, la grande installazione di Gian Maria Tosatti “Il mio cuore è vuoto come uno specchio – Episodio di Catania”, progetto espositivo parte degli eventi collaterali della biennale di arte contemporanea Manifesta12 che si sta svolgendo in questi mesi a Palermo.

Un’opera immersiva, nel vero senso della parola. L’artista, infatti, invita il pubblico ad attraversarla in totale solitudine stabilendo un personalissimo contatto con lo spazio e con la composizione.

Sotto la luce fredda dei neon le pareti stratificate di storia, i decori barocchi, le tessiture cromatiche e materiche dei dipinti appaiono scarnificate nell’essenza profonda che ne dimostra il tempo e la sua azione. Un neon intermittente e il suono onirico e battente forniscono un ritmo incalzante alla visione (solitaria) del fruitore che cerca d’interpretare le sedute, un freddo tavolo bianco e gli oggetti intorno che nel frattempo diventano alterità.

I primi due spazi sono solo il preludio alla grande installazione da attraversare nel terzo ed ultimo salone, quello delle feste. Arrivati davanti alla porta d’accesso le sensazioni sono molteplici: da un lato si è attratti dalla visione parzialmente in ombra, dall’altro respinti; la maestosità della sala è invasa e quasi fagocitata dal bianco del sale da cui arredi e decori riemergono a fatica. La luce fioca che proviene dall’alto diventa l’unica possibilità per leggere lo spazio e comprenderlo mentre il suono da lontano continua ad incalzare e si fonde con lo scrocchiare dei granuli sotto i passi.

La condizione si fa precaria e l’opera diventa la metafora perfetta della nostra epoca e delle sue rovine, in un’atmosfera sospesa e senza tempo in cui il lusso barocco del passato incombe dall’alto mentre la desolazione spettrale del presente spinge dal basso.

L’operazione che compie Tosatti costituisce il primo tassello, il primo “episodio” di una ricerca “che porterà l’artista in un lungo pellegrinaggio attraverso l’Europa tra le macerie della storia moderna che allunga ancora le sue ombre sul presente, e i germogli di un tempo nuovo, forse una nuova storia”.

L’opera di Tosatti è visitabile fino al 18 Agosto ed è curata da Ludovico Pratesi, Adele Ghirri e Pietro Scammacca. Si tratta del primo progetto promosso dall’Associazione Unfold, di recente costituzione a Catania, che propone di elaborare una serie di progetti che mettono insieme i linguaggi del contemporaneo con il patrimonio artistico del barocco.

_

Palazzo Biscari, via Museo Biscari 10 – Catania

Dal 16/07/2018 al 18/08/2018 – Lun – Sab 10/13 – 16/19, Domenica su prenotazione.

_

A questo link il Comunicato Stampa